Domande

In questa sezione puoi trovare le risposte alle domande più frequenti

Compilare il “Modulo A” e consegnarlo con una delle seguenti modalità:

  • a mezzo raccomandata A.R. indirizzata presso la Polizia Locale – Servizio Coordinamento Operativo – Città Metropolitana di Milano, Viale Piceno n. 60 – 20129 Milano
  • via email all’indirizzo poliziametropolitana@cittametropolitana.mi.it
  • via PEC all’indirizzo protocollo@pec.cittametropolitana.mi.it
  • consegna a mano presso la Polizia Locale – Servizio Coordinamento Operativo – Città Metropolitana di Milano, Viale Piceno n. 60 – 20129 Milano

Compilare il “Modulo A” e consegnarlo con una delle seguenti modalità:

  • a mezzo raccomandata A.R. indirizzata presso la Polizia Locale – Servizio Coordinamento Operativo – Città Metropolitana di Milano, Viale Piceno n. 60 – 20129 Milano
  • via email all’indirizzo poliziametropolitana@cittametropolitana.mi.it
  • via PEC all’indirizzo protocollo@pec.cittametropolitana.mi.it
  • consegna a mano presso la Polizia Locale – Servizio Coordinamento Operativo – Città Metropolitana di Milano, Viale Piceno n. 60 – 20129 Milano

allegando copia della denuncia di furto e/o il verbale di ritrovamento e/o la registrazione della perdita di possesso.

Compilare il “Modulo A” e consegnarlo con una delle seguenti modalità:

  • a mezzo raccomandata A.R. indirizzata presso la Polizia Locale – Servizio Coordinamento Operativo – Città Metropolitana di Milano, Viale Piceno n. 60 – 20129 Milano
  • via email all’indirizzo poliziametropolitana@cittametropolitana.mi.it
  • via PEC all’indirizzo protocollo@pec.cittametropolitana.mi.it
  • consegna a mano presso la Polizia Locale – Servizio Coordinamento Operativo – Città Metropolitana di Milano, Viale Piceno n. 60 – 20129 Milano

allegando copia dell’atto di vendita  (non è sufficiente la procura a vendere).

Compilare il “Modulo B” e consegnarlo con una delle seguenti modalità:

N.B.: Non saranno accettate comunicazioni con consegna a mano

Entro 60 giorni dalla notifica del verbale di accertamento al Prefetto di Milano con raccomandata A.R. indirizzata presso la sua sede di Corso Monforte n. 31 – 20122 Milano oppure sempre al Prefetto di Milano con raccomandata A.R. indirizzata presso la Polizia Locale – Servizio Coordinamento Operativo – Città Metropolitana di Milano, Viale Piceno n. 60 – 20129 Milano dove può essere presentato direttamente, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00.

Entro 30 giorni dalla notifica del verbale di accertamento davanti al Giudice di Pace competente territorialmente, [Vedi elenco in “Moduli”] depositandolo direttamente o a mezzo raccomandata A.R. ai sensi dell’art. 7 del Decreto legislativo 150/11.

Compilare il “Modulo D” seguendo le indicazioni che vi sono riportate e consegnarlo con una delle seguenti modalità:

N.B. : Non saranno accettate comunicazioni con consegna a mano. Si prega indicare sempre un recapito telefonico o indirizzo e-mail per eventuali contatti urgenti.

No. In caso sia accolta l’istanza di rateizzazione, alla sanzione da corrispondere ratealmente non si applica la riduzione del 30%.

ITALIA

Può provvedere con il pagamento delle somme dovute, come da bollettino allegato oppure può dimostrare entro la data indicata nella lettera le prove dell’avvenuto pagamento.

ESTERO

Può provvedere con il pagamento delle somme dovute 
tramite bonifico bancario intestato a CITTA METROPOLITANA  MILANO SANZ. IMPAG. RILEV. VELOC. VEIC. ESTERI S. TES 

IBAN: IT-06-B-07601-01600-001043989134

Switf Code: BPPIITRRXXX

oppure può dimostrare entro 30 gg dal ricevimento della lettera le prove dell’avvenuto pagamento. 
______________________________________________

Per info rivolgersi al contact center al seguente numero: 0763/617415

Avverso il presente avviso non è ammesso:

  • la riduzione del 30% dell’importo della sanzione, per pagamenti effettuati entro i 5gg
  • l’istanza di rateizzazione
  • il Ricorso (Prefetto / GdP).

Per info rivolgersi al contact center al seguente numero: 0763/617415

Le somme dovute saranno messe a Ruolo dall’ente; pertanto il trasgressore riceverà l’Ingiunzione Fiscale coattiva delle somme dovute, maggiorate degli interessi legali e delle spese di procedimento.

Per info rivolgersi al contact center al seguente numero: 0763/617415

Qualora nei termini previsti non sia stato proposto ricorso e non sia avvenuto il pagamento in misura ridotta, il verbale costituisce titolo esecutivo per una somma pari alla metà del massimo della sanzione amministrativa edittale e per le spese di procedimento (C.d.S. art.203 comma3).

Per info rivolgersi al contact center al seguente numero: 0763/617415

Effettuare il pagamento, entro il termine di 30 giorni dalla notifica, secondo le modalità indicate:

  • tramite bollettino postale allegato
  • tramite versamento sul c/c n.001016309856 intestato a CITTA’ METROPOLITANA DI MILANO RISCOSS. COATT. SANZIONI RILEV. VEL. SERV. TES. indicando la causale “Ingiunzione n. …..”
  • tramite bonifico bancario intestato a CITTA’ METROPOLITANA DI MILANO RISCOSS. COATT. SANZIONI RILEV. VEL. SERV. TES. alle coordinate IBAN: IT87O0760101600001016309856 indicando la causale “Ingiunzione n. ….”

Per informazioni sul presente atto, il debitore potrà rivolgersi al contact center, dal lunedi al venerdi, dalle ore 13:00 alle ore 17:00, al numero telefonico 011/0438846, citando il codice presente sull’atto.

Per informazioni sul presente atto, il debitore potrà rivolgersi al contact center, dal lunedi al venerdi, dalle ore 11:00 alle ore 13:00, al numero telefonico 011/0438162, citando il codice presente sull’atto.

Per informazioni sul presente atto, il debitore potrà rivolgersi al contact center, dal lunedi al venerdi, dalle ore 13:00 alle ore 17:00, al numero telefonico 011/0438846, citando il codice presente sull’atto.

Per informazioni sul presente atto, il debitore potrà rivolgersi al contact center, dal lunedi al venerdi, dalle ore 09:00 alle ore 13:00, al numero telefonico 011/0438846, citando il codice presente sull’atto.

Secondo l’art. 103 comma 1bis Legge n.27 24.04.2020. sono sospesi i termini di notificazione dal 23 febbraio 2020 al 15 maggio 2020 pertanto tutti gli atti notificati in tale spazio temporale sono da considerarsi notificati con data utile 15 maggio 2020. Gli atti notificati dopo il predetto termine sono da ritenersi esclusi da tale sospensione.
Secondo l’art. 108 comma 2 l. del 24 aprile 2020, n 27 il pagamento in misura ridotta scontata del 30% (bollettino A) è prorogato a 30 giorni, anziché 5, per tutti gli atti notificati entro il 31 maggio 2020. Dopo tale termine il pagamento in misura ridotta del 30% (bollettino A) dovrà essere regolarmente effettuato entro 5 giorni dalla data di notifica. [Vedi allegato del DECRETO LEGGE in ”Norme”]

Load More